Questo sito utilizza cookie al fine di migliorare i servizi offerti e l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare sul sito, accetti il loro utilizzo. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra privacy policy.  

MySanity

I normali disturbi

Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire delle contratture dolorose in qualche punto lungo tutta l’asse della colonna vertebrale. Sono dolori che possono essere anche piuttosto intensi, che possono spostarsi qua è la lungo la schiena, ma che comunque non devono preoccupare.
 

Negli ultimi mesi, inoltre, la pancia che cresce costringe la colonna vertebrale ad uno sforzo continuo e ad assetto diverso dal normale: risulta infatti naturale cercare un equilibrio più comodo spostando il busto all’indietro e il bacino in avanti. Questa posizione provoca la contrazione continua di alcune fasce muscolari dell’addome e della schiena, che si traduce facilmente in una sensazione di indolenzimento o di vero e proprio dolore all’altezza dei reni.
 
La pressione dell’utero gravido può provocare delle sciatalgie, cioè dolori simili a "stilettate" molto forti che partono dalla parte bassa della schiena, si prolungano lungo una gamba e a volte arrivano fino al piede.
 
Per fare passare questi dolori, di solito è sufficiente un po’ di riposo in posizione sdraiata, aiutando magari da qualche massaggio delicato.
 
Per prevenire questi dolori bisogna cercare di mantenere sempre la schiena in posizione corretta: dare la preferenza agli schienali rigidi, mettere un cuscino dietro i reni quando si sta sedute in poltrona o in macchina in modo che la schiena risulti ben appoggiata; evitare i divani dove si ‘sprofonda’.
 
 
Portare regolarmente una guaina o fascia è utile perché mantiene la schiena più calda e sostenuta.